Mente duale e il potere dell’unità dell’Anima

Mente duale,

si può lavorare su se stessi per riuscire a vivere l’unità della propria Anima?

In questo articolo mi dedico a dare risposta a questa domanda, e voglio iniziare proprio da una fondamentale differenza che oggi si vive nell’ambito della formazione.

Quando si parla di lavoro sulla propria Anima, significa lavorare sull’apertura del Cuore che va oltre, supera la Mente duale limitata nella logica del benessere sociale, relazionale, economico. Cosa significa questo?

Lavorare nell’ambito della Mente duale, significa essere attaccati alla forma pensiero dei risultati immediati, del tutto e subito. Quando si lavora su questo livello, e quindi con esercizi dedicati al corpo fisico, emozioni e alla mente, si ha l’impressione di avere risultati immediati, in quanto il lavoro consiste nel generare sensazioni forti e quindi bene evidenti. Ad esempio nel lavorare con le emozioni e quindi sui traumi, è ovvio che alla fine della sessione ci si sente meglio, in quanto il lavoro è stato quello di esternare in maniera esasperata forte emozioni, e quindi il risultato si sente.

La questione è che quando ci si ritrova a subire un altro trauma, lo si acquisisce nuovamente, accumulando altri dosi di emozioni da esternare e quindi ci si ritrova al punto iniziale.

Il lavoro sulla propria Anima e quindi dell’apertura del Cuore, è un lavoro più lungo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *